Cooperativa Medica MAGNA GRAECIA
Cooperativa MedicaMAGNA GRAECIA

ASSOCIAZIONISMO MEDICO

perchè cooperativa?

L’associazionismo medico nell’ambito delle cure primarie è fenomeno relativamente recente, ma in costante crescita. Esso esprime la volontà del Medico di Medicina Generale di mirare ad una medicina generale forte, organizzata e in collaborazione-competizione con le diverse realtà presenti sul mercato dei servizi e delle prestazioni sanitarie. Significa anche crescita culturale, condivisione di orientamenti terapeutici, confronto tra pari, scambio di esperienze, costruzione di percorsi diagnostici e terapeutici comuni e condivisi, uso appropriato delle risorse. Tutto con l’obiettivo di salvaguardare la salute del paziente/cittadino.

 

L'associazionismo in forma di cooperativa è una realtà della medicina generale italiana, ormai diffusa su tutto il territorio nazionale. La Campania è al primo posto in Italia per numero di cooperative e per medici associati: 37 le cooperative mediche, 1776 i medici associati, circa 1.800.000 i cittadini assistiti. La cooperativa, in un momento storico di limitatezza di risorse disponibili per il SSN, è funzionale ai bisogni assistenziali dei cittadini e alla richiesta di prestazioni sanitarie sempre più improntate a criteri di efficienza, efficacia ed appropriatezza. E risponde anche ai bisogni formativi e di aggiornamento professionale dei medici.

 

Nei distretti di Agropoli e Capaccio (ASL SALERNO) opera la Cooperativa Medica Magna Graecia (CMMG), associazione tra Medici di Medicina Generale e Pediatri. I soci della CMMG, informatizzati al più alto livello, utilizzano lo stesso programma gestionale di cartella clinica e sono collegati in rete tramite un’intranet sociale; redigono una cartella clinica orientata per problemi, riversata periodicamente nel server di cooperativa, in cui sono residenti circa 45 mila schede.

 

Per la CMMG la ricerca epidemiologica è ormai un’attività consolidata. Come pure l’organizzazione di eventi formativi e l’implementazione di linee guida diagnostiche e terapeutiche: l’appropriatezza delle prestazioni sanitarie è perseguita con puntiglio da tutti i soci, che, dove presenti, permettono valori aggiunti nella offerta sanitaria assolutamente tangibili anche a livello di risparmio economico.

 

La gestione di posti letto in medicina generale (ospedale di comunità, RSA), il disease management per le patologie croniche (ipertensione arteriosa, diabete mellito, BPCO, ecc.), il potenziamento dell'assistenza programmata a pazienti non ambulabili e dell'assistenza domiciliare integrata, la partecipazione a progetti di farmacoeconomia, l’adesione a nuove forme di sperimentazione di raccolta e trasmissione dati (card sanitaria, telediagnosi, teleconsulto), la partecipazione alla sperimentazione di servizi di teleallarme e di telesoccorso rappresentano il futuro delle attività cooperativistiche, nell’ambito di un’auspicabile integrazione con il Distretto Sanitario. Il luogo in cui si progetterà, nei prossimi anni, il futuro sanitario dei cittadini e quello professionale dei medici del territorio.

 

dr Antonio De Rosa

presidente della Cooperativa Medica Magna Graecia

NEWS

RIORGANIZZAZIONE DELLE CURE PRIMARIE

VISITATORI

Stampa Stampa | Mappa del sito
© CMMG, Via Magna Graecia 248, 84047 Capaccio (SA), Partita IVA: IT03183270655